Il legale risponde: se succede un incidente, è responsabile anche il committente?

0

Prosegue il dialogo dell’esperto legale Francesco Paolo Ballirano che risponde ai dubbi legali degli associati a DronEzine.
Oggi ci occupiamo di profili di responsabilità: Il cliente finale è tenuto a conoscere il regolamento ENAC prima di affidare il servizio di ripresa con il drone?

Ricordiamo che solo gli associati possono porre le loro questioni al legale, e le domande di interesse generale verranno pubblicate.



Per accedere al servizio, e leggere le risposte alle domande selezionate, clic qui

Se vado a svolgere un servizio di ripresa con un drone in un’area privata, in caso di incidente e danni a cose o persone, oltre all’operatore ed al pilota, tenuti in base al regolamento ENAC a valutare la criticità dell’area di volo, è responsabile anche il cliente finale che ha autorizzato lo stesso ? Il cliente finale è tenuto a conoscere il regolamento ENAC prima di affidare il servizio di ripresa con il drone?

La disciplina sulla responsabilità per i danni arrecati dall’aeromobile a persone o cose sulla superficie è regolata dalla Convezione di Roma del 7 ottobre 1952, che è ormai pacificamente applicabile anche ai SAPR. L’articolo 25 della stessa Convenzione stabilisce che tale tipo di responsabilità non si applica se è stato concluso (precedentemente) un contratto tra il soggetto danneggiato e l’operatore dell’aeromobile, ove vengano regolati anche eventuali profili di responsabilità per danni.

In sostanza, il pilota e/o l’operatore potrebbe ridurre la propria responsabilità (se non addirittura esserne esonerato) se:

–        è stato concluso un contratto tra l’operatore e il cliente ove siano disciplinati i profili di responsabilità per gli eventuali danni causati dal drone (limiti alla responsabilità, penali se non addirittura un esonero totale di responsabilità);

–        il soggetto danneggiato è il cliente stesso (quindi sia danni fisici che danni a cose di sua proprietà).

In generale il cliente, se non è operatore e/o pilota, non è tenuto a conoscere necessariamente il regolamento ENAC ma in quanto “committente” è tenuto al rispetto dell’eventuale contratto stipulato con il pilota/operatore che utilizza il drone.

 

2195 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: