Il drone guardone

0

Piccolo giallo a Seattle (USA): una donna ha chiamatola polizia dopo che ogni domenica mattina un drone, un esacottero piuttosto grande, sostava di fronte alla sua finestra. Gli agenti non hanno trovato nulla di penalmente rilevante nella faccenda, dopo che le indagini hanno portato a scoprire che il drone era di un’azienda di Portland, Skyris Imaging, che usava il drone per fare dei rilievi in un terreno prospicente alla casa della signora dove si dovrebbero costruire nuovi appartamenti. In effetti a voler cercare il pelo nell’uovo qualcosa di illegale c’è, visto che la FAA, l’ENAC americana proibisce qualsiasi uso professionale dei droni, ma l’impressione nettissima è che nessuno in America dia troppo peso alla proibizione della FAA.  nemmeno i poliziotti hanno dato peso alle pretese di FAA contro il lavoro aereo dei droni, il portavoce della polizia non ci ha nemmeno badato, limitandosi a dire che “in realtà non ci sono leggi specifiche contro i droni, basta che non siano pericolosi”.

In effetti la privacy è un aspetto molto importante nell’uso dei droni, e ce ne occuperemo nel prossimo numero di DronEzine Magazine, che uscirà ai primi di Luglio

1923 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: