Patentino per i droni professionali, ENAC vuole semplificare e avvicinarsi a EASA

0

Per tutte le attività professionali svolte con i droni, legalmente definiti SAPR, Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto, in Italia è necessario essere in possesso di uno speciale “patentino” il cui vero nome in realtà è Attestato di pilotaggio remoto.

Dall’uscita del regolamento sino ad oggi ENAC ha variato in diverse occasioni le modalità per il conseguimento dello stesso o meglio ha variato il Syllabus, l’insieme di regole che stabiliscono cosa debba essere insegnato agli allievi e futuri piloti di SAPR e per quanto tempo.

Roma 18 dicembre – In una recente bozza di una circolare emessa dall’Ente Nazionale Civile, si può leggere una proposta per dimezzare le ore di insegnamento richieste per conseguire gli attestati di pilotaggio remoto.
Se fino ad oggi erano necessarie 16 ore di insegnamento teorico per l’attestato di pilotaggio Basico (primo passaggio necessario per ottenere quello superiore) in un futuro molto prossimo,  se la bozza proposta dalla Autorithy nazionale venisse approvata integralmente, le ore passerebbero a 8.
Stessa cosa per il conseguimento dell’attestato Critico, (ulteriore passaggio ottenibile dopo il superamento degli esami del corso Basico). Dalle attuali 12 ore si passerebbe a 6 ore.

Tale dimezzamento di ore di insegnamento, potrebbe portare anche un beneficio economico nei confronti dei futuri piloti di droni.

Il contenuto della bozza di ENAC che andrà discusso con gli eventuali stakeholder interessati, quali ad esempio Centri di Addestramento, organizzazioni di consulenza e associazioni di categoria, è stato ridotto e modificato per avvicinare l’attuale regolamento ENAC a quelle che sono le direttive che EASA suggerisce per il prossimo futuro.
Ricordiamo che il regolamento EASA è già stato approvato dalla Comunità Europea, ma i singoli stati, hanno a disposizione sino a 3 anni per adeguarvisi.

L’Ente Nazionale Aviazione Civile, che ovviamente fa parte del gruppo di lavoro europeo, ha deciso quindi di proporre un alleggerimento per il conseguimento del patentino di pilotaggio droni, alias attestato di pilotaggio remoto per SAPR.
Riportiamo integralmente un passaggio presente nella lettera di consultazione della bozza di ENAC a firma del direttore ing. Sebastiano Veccia.

La bozza contenente la revisione della circolare LIC15, che per l’appunto regolamenta i centri di addestramento e gli attestati di pilota remoto, sarà discutibile dagli interessati sino a 30 giorni dopo la pubblicazione. Eventuali commenti i potranno essere inviati a: operazionivolo.personale@enac.gov.it

Qui il link ove consultare la bozza della LIC15 e scaricare i moduli per inviare i suggerimenti.

Aggiornamento del 1 febbraio 2019. ENAC ha ritirato la bozza per la modifica alla LIC15.

4318 visite
Commenta:

Segui DronEzine sui social: