Anche in Piemonte i droni cercano l’amianto

0

Dopo Roma, anche l’ARPA piemontese usa droni per monitorare l’amianto. Ma mentre il quadricottero romano sorvola i tetti, quello piemontese verificherà alcune cave sospette  in un sito produttivo dismesso di Salussola, in provincia di Biella nell’ambito del  progetto regionale di mappatura amianto.

Verranno usati multicotteri messi a disposizione da Leica Geosystems equipaggiati con camere speciali per rilevare la presenza delle pericolose fibre di asbesto.
Le foto e i video girati dal drone che ha sorvolato Salussola verranno ora elaborati dal Sistema informativo geografico dell’agenzia regionale e confrontati con altri dati ottenuti da rilevazioni più tradizionali.
Se il test nel biellese avrà successo, l’ARPA intende estendere i sorvoli anche nel Canavese, Ivrea compresa, dove c’è un procedimento penale in corso per morti di amianto all’Olivetti (per la vicenda sono indagati anche Carlo De Benedetti e Corrado Passera).

2337 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: