Droni sull’aeroporto di Heathrow, un sospettato comparirà davanti al giudice

0

Sulla fumosa vicenda del blocco dell’aeroporto di Gatwitck, dovuto a quanto pare da uno o più droni svolazzanti nei pressi della pista aeroportuale, non si sa ancora nulla.
A parte il precipitoso arresto con conseguente rilascio di una coppia di coniugi, nessuna nuova evidenza è comparsa a supporto della tesi che vuole l’aeroporto sia stato chiuso per colpa del volo di un pilota irresponsabile.

Al contrario sull’evento del drone che ha volato sopra al più grande aeroporto londinese di Heatrow qualche giorno dopo, pare che ci sia una persona indagata.
Stando a quanto dichiarato dal Guardian, George Rosu  un 38 enne di Hillingdon, dovrà comparire in tribunale il prossimo martedì con l’accusa di aver fatto volare il proprio drone nei pressi dello scalo aeroportuale britannico più trafficato.
L’accusa per Rosu è di aver condotto un “piccolo velivolo senza pilota senza il permesso di della controllore del traffico aereo”, stando ai documenti del tribunale.

Il blocco di Heatrow avvenuto il giorno 8 gennaio è stato prontamente segnalato dalle autorità aeroportuali, e per fortuna lo scalo è stato chiuso solo per poche ore.
Al contrario il terribile gioco del gatto con il topo sull’aeroporto di Gatwick si è protratto per quasi due giorni lasciando a terra 140.000 passeggeri e creando danni incalcolabili per le compagnie aeree.
[Leggi tutti gli approfondimenti sul volo dei droni all’aeroporto di Gatwick]

655 visite
Commenta:

Segui DronEzine sui social: