Droni in USA: presto il numero degli operatori commerciali toccherà quota 3000

0

Nonostante qualche incidente e le tante paure sul controllo dei droni, sulle quali la stampa mondiale ha già dato dimostrazioni di saper giocare abilmente, il mercato dei SAPR non si ferma e nuovi operatori riconosciuti vengono autorizzati ogni giorno in tutto il mondo. Il mercato più fiorente, nemmeno a dirlo, è quello degli USA, dove la crescita degli operatori commerciali a cui la FAA (la Federal Aviation Administration) ha concesso la ormai famosa 333 Exemption (l’autorizzazione a lavorare con i droni) prosegue senza sosta, al punto che gli esperti del settore aspettano di festeggiare con soddisfazione il traguardo delle 3000 autorizzazioni.

operatori autorizzati usa

La crescita senza sosta degli operatori commerciali negli Stati Uniti

Dopo i primi tentennamenti, nonostante il pugno duro di alcuni stati membri, gli Stati Uniti sono stati protagonisti di una crescita costante iniziata un po’ in sordina nel febbraio del 2015. Tre mesi dopo, però, il numero delle autorizzazioni ha iniziato a crescere al ritmo di oltre 200 al mese, toccando la quota record di 373 licenze ad agosto e stabilendosi sopra le 300 mensili nei mesi successivi. Ecco allora che, secondo una facile proiezione, entro il prossimo febbraio il loro numero avrà raggiunto lo storico traguardo di 3000 operatori commerciali in un anno.

numero di 333 exemptions negli usa

Da sottolineare come l’introduzione di un processo di registrazione e la prospettiva di un nuovo regolamento, che la FAA ha promesso di rendere operativo entro pochi mesi, non hanno scalfito minimamente la fiducia nella crescita del settore.

E in Italia?

Fatte le debite proporzioni con gli USA, la crescita del numero degli operatori riconosciuti nel nostro paese è addirittura migliore. Infatti, se si considera che la popolazione degli USA è oltre 5 volte più numerosa, i nostri oltre 800 operatori SAPR finora riconosciuti da Enac (poco meno di un terzo di quelli americani), rappresentano un numero di cui andare parimenti fieri. L’introduzione di nuove e sempre più chiare regole, a proposito della notizia di un secondo emendamento ENAC, assieme alla promozione di comportamenti corretti alla quale DronEzine in primis partecipa attivamente, non potranno far altro che sostenere e stimolare nel tempo lo sviluppo del settore dronistico in Italia.

799 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: