Porterà la targa di Genova la nuova DualCam antidrone

0

Potrebbe essere Made in Italy uno dei più efficaci sistemi di intercettazione dei droni dei prossimi anni. Il Dipartimento di Pattern Analysis and Computer Vision (PAVIS) dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, sta sviluppando una nuova DualCam caratterizzato da un sensore di sorveglianza audio-video ibrido.

Il marchingegno vanta un sofisticato software di riconoscimento del suono e di localizzazione, che gli permette di individuare corpi estranei come droni e piccole imbarcazioni che non sono visibili all’occhio umano. Il sistema permette anche di dire quale sia la natura del target, se sia armato e la sua posizione, di notte o giorno, indipendentemente dalle condizioni climatiche.

Requisiti che renderanno la DualCam particolarmente appetibile per le guardie carcerarie, per i militari impiegati nella protezione di basi militari, centrali nucleari o, comunque, siti di interesse nazionale. Abbiamo usato il futuro perché in questo momento il sistema ibrido audio-video è ancora in attesa del brevetto: per lo sbarco sul mercato ci vorranno ancora una decina di mesi.

Nel frattempo ci si deve accontentare degli occhiali per la visione notturna, anche se nel mondo le soluzioni per individuale i droni stanno spuntando come funghi: dai fucili ai mini-bazooka, passando per gli Sky Safe; già ora c’è l’imbarazzo della scelta per chi vuole abbattere i droni troppo invadenti.

793 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: