SkySafe.io come disabilitare i droni che invadono la nostra privacy

0

Si moltiplicano i sistemi più o meno cruenti per abbattere o disabilitare i droni che consciamente o involontariamente creino disagi o provochino seri disturbi alla proprio privacy. SkySafe.io promette di fermare i droni che si sorvolino la nostra proprietà.

Sono oramai veramente tante le aziende che stanno iniziando la progettazione, o che sono addirittura già molto avanti, per proteggere aeree e zone sensibili, non solo alla privacy sia essa privata o pubblica, ma anche spazi aerei che non devono essere avvicinati, quali aeroporti, obiettivi sensibili militari o civili, ambasciate, abitazioni presidenziali. Voli scriteriati sono stati effettuati negli Stati Uniti, ma un pochino in tutto il resto del mondo tra la Casa Bianca, il sorvolo delle centrali nucleari francesi, o del primo ministro giapponese. La drone mania o meglio l’incoscienza mania, ha creato veramente il panico tra le istituzioni e gli enti di regolamentazione aeronautici.

superbwol no drone zone

Corrono ai ripari sia le industrie private come la Boeing che hanno realizzato un laser portatile, sia alcuni dipartimenti dei servizi segreti, ad esempio quello israeliano e anche tante aziende private. Vengono inventati, dai semplici rilevatori del volo del drone che lavorano in campo acustico e ottico, sia a veri e propri dissuasori o fucili, che creano serie interferenze fino alla caduta con o senza controllo, del drone incriminato.

SkySafe.io addirittura promette di prendere il controllo del drone illegittimo e farlo atterrare in maniera sicura. Una dichiarazione di grande effetto perchè tra le specifiche tecniche spiccano le note di una non interferenza con droni autorizzati e un mancato utilizzo di jamming (disturbo più o meno discriminato delle frequenze radio).
Il che significa che nel caso nella stessa zona stiano volando per esempio alcuni droni a bassa quota della protezione civile o i vigili del fuoco oltre che al drone di un curioso e non autorizzato, venga preso il controllo solo di questo ultimo e fatto atterrare in modo salvo e sicuro.

In attesa di approfondire il sistema SkySafe.io aspettando che venga alla luce a metà dell’anno prossimo venturo, osserviamolo all’opera con questo video promozionale.

 

 

1634 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: