DronEzine Magazine numero 25 è arrivato. Scarica subito la tua copia, è gratis!

0

DronEzine Magazine è già pronta per il download! L’edizione in carta in questo momento è in stampa, e nei prossimi giorni raggiungerà gli abbonati, i soci e anche qualche edicola. Ma le edicole sono proprio tante e trovarla è difficile, se vuoi però puoi dirci in quale edicola desideri trovarla: scrivi a info@dronezine.it.

→Scarica gratis la tua copia

Sono due anni che ENAC ha rilasciato le regole sui SAPR inoffensivi, che permettono di lavorare senza attestato anche in città, di entrare nelle CTR aeroportuali, di rendere non critiche tutte le operazioni specializzate  e persino di sorvolare le persone da riprendere (ma non gli assembramenti). Ma solo oggi, con l’arrivo del DJI Spark, facile da modificare per rientrare nei limiti di legge, il fenomeno è esploso, come vediamo dall’impressionante avanzata delle dichiarazioni degli operatori presso l’Authrity aeronautica (ringraziamo ENAC per verci fornito i dati storici): oggi sono 509 gli operatori che usano droni inoffensivi, e di questi più della metà si sono aggiunti negli ultimi tre mesi, da che il piccolo selfie drone cinese è sul mercato: come dire che in tre mesi sono nati più operatori di droni inoffensivi . 

Una cavalcata trionfale, che permette a molti abili aeromodellisti di poter cominciare a lavorare alla luce del sole, in modo perfettamente legale, con un investimento minimo e senza dover andare in una scuola di volo, e a molti professionisti con attestato di allargare la propria flotta affiancando ai Sapr più potenti la grande flessibilità dei micro SAPR leggeri, le uniche macchine che possono avvicinarsi indefinitamente alle persone da riprendere e anche volarci sopra (ripetiamo, persone, non assembramenti). Insomma, una vera piccola rivoluzione: nell’ampio servizio di questo numero di DronEzine raccontiamo come si usano questi gioiellini inoffensivi, come si trasformano in SAPR, come preparare la documentazione ENAC, come assicurarli. E naturalmente vediamo chi produce alleggerimenti per Spark e fornisce i documenti già pronti per l’invio a ENAC, in modo da poter cominciare subito a lavorare.

Ma proprio tutto in un solo articolo di rivista non poteva entrare, quindi invitiamo chi vuole avvicinarsi seriamente al mondo dei SAPR inoffensivi di raggiungerci a Prato il 22 ottobre prossimo: all’agriturismo Javello DronEzine organizza un importante convegno sui segreti dei micro SAPR inoffensivi, per la fotografia naturalmente ma anche per l’aerofotogrammetria, con esperti provenienti da tutta Italia. Un fondamentale momento di confronto e formazione professionale che sarebbe un peccato perdersi. L’evento è gratuito, ma occorre registrarsi con una email a info@dronezine.it

Voltiamo pagina, Natale è alle porte e i produttori scaldano i motori per atterrare sotto il nostro albero di Natale. Le novità non mancano, abbiamo provato per voi il nuovissimo DJI Phantom 4 Pro Obsidian. Anzi, talmente nuovo che quello che il direttore scientifico di DronEzine, Stefano Orsi, ha provato grazie alla gentile collaborazione di Attiva, distributore DJI nella GDO, era addirittura un prototipo di pre serie.

Il nero piace quest’anno, e anche Parrot sceglie una bella livrea che gioca sui contrasto tra nero lucido e opaco per il BeBop Power, edizione cattivissima del piccolo drone francese che guadagna nuovi modi di volo, maggiore autonomia e la possibilità di essere lanciato dalla mano. Parrot pensa anche ai più giovani con uno spettacolare drone giocattolo, in Mambo FPV, drone palmare che ha una ottima camera HD e visore per la realtà virtuale per meno di 180 euro: una macchina destinata a spopolare a Natale, ma dovrà vedersela con l concorrenza di TwoDots, produttore varesino di droni che nelle vendite nella grande distribuzione specializzata lo scorso anno ha superato proprio Parrot, e quest’anno cerca di bissare rinnovando completamente la gamma dei suoi droni giocattolo e consumer low cost. Insomma ne vedremo delle belle.

Completa la nostra ricca rassegna di droni il debutto nel settore industriale di Yuneec, di cui apprezziamo le doti di volo del nuovissimo escottero H520 e l’impressionante Levante di Italdron, drone con 80 minuti di autonomia e 10 chilometri di raggio d’azione. Infine una vera chicca, un drone che vola nell’acqua: il batiscafo a controllo remoto di PowerVision, il PowerRay, di cui abbiamo provato il primo esemplare appena arrivato in Italia, senza nemmeno avere avuto il tempo di caricare le batterie (e infatti le abbiamo caricate al bar del laghetto in cui abbiamo fatto le prove di navigazione).

Sotto i riflettori anche l’agricoltura, in occasione della fiera AgriLevante di Bari, la principale fiera agricola del bacino del Mediterraneo, dove i droni saranno esposti in una fiera collettiva organizzata da Dronitaly con la collaborazione di Dronezine.

Per la sezione Mercato invece abbiamo intervistato Chris Roberts, a capo del marketing di Parrot a livello globale, che ci racconta i piani del produttore francese per l’Italia.

Infine la sezione tecnica, dove Stefano Piazza, esperto di aerodinamica della scuole AlphaLima di Genova ci racconta perché le eliche dei nostri droni fanno tanto baccano e come DJI con il Mavic Platinum è riuscito ad abbattere il rumore del 30% lavorando solo su eliche ed esc. Invece Giancarlo Comes ci racconta i segreti delle nuove batterie LiPo al grafene, e insieme a lui cercheremo di capire se convengono davvero oppure no.

→Scarica gratis la tua copia

 

 

3659 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: