Droni: ricerca figure professionali da inserire nel Progetto Europeo AirBorne

0

Mercoledi 21 febbraio u.s.  in occasione del Roma Drone Campus è stato premiato  il progetto Sherpa  con la consegna del premio simbolico Roma Drone Awards, nelle mani del prof. Lorenzo Marconi.
Il professore è docente al Dipartimento di Ingegneria dell’Energia Elettrica e dell’Informazione “Guglielmo Marconi” della Alma Mater di Bologna.

Con l’occasione della premiazione Lorenzo Marconi ha annunciato pubblicamente la nascita di Ariborne. La naturale evoluzione del drone Sherpa per lo sviluppo di un sistema eterogeneo di robot autonomi in grado di assistere e migliorare le operazioni di soccorso in ambiente alpino.

Il progetto europeo Airborne, finanziato con i fondi Europei del programma Horizon 2020 e  coordinato dal Prof. Marconi dell’Università di Bologna, è sviluppato da un consorzio composto dai principali rappresentanti industriali nell’ambito del soccorso alpino: RECCO, una società svedese  proprietaria di una speciale tecnologia che utilizza il radar per il ritrovamento dei dispersi in valanga, X-LOG, azienda tedesca di ricerca e sviluppo sulla tecnologia ARTVA già utilizzata sui prototipi del drone Sherpa, una società londinese Plus Value e infine ASLATECH, azienda bolognese costruttrice del drone quadrirotore Sherpa. Ultimo, ma non ultimo il  CAI – Club Alpino Italiano, che diventerà il principale utilizzatore di tale evoluzione tecnologica.

 

Ricerca di personale altamente qualificato per il progetto di drone europeo AirBorne per la ricerca di dispersi in montagna

E’ proprio Aslatech che è alla ricerca di  figure professionali da inserire nel Progetto Europeo AirBorne.
Il lavoro si pone all’interno del progetto, il cui obiettivo è di sviluppare un network di servizi di robotica aerea, principalmente droni ma non solo, per missioni di search and rescue in ambienti ostilicomplessi, quali l’ambiente alpino.

Il candidato lavorerà in un team di quattro persone coordinato da due progettisti senior ed inquadrato inizialmente con un contratto a termine di sei mesi rinnovabile nel corso dei tre anni di progetto in relazione ai risultati raggiunti.
Il lavoro si svilupperà a stretto contatto con il team del Professor Lorenzo Marconi del DEI di
Bologna e delle altre due aziende europee membri del consorzio AirBorne (Xlog e Recco)

I requisiti per i candidati sono i seguenti:

  • Selezione di componenti commerciali e progettazione di schede elettroniche, quali sensori,
    autopiloti per UAV, schede per la radio comunicazione, ESC per motori BLDC.
  • Progettazione meccanica di airframe che trasporta i vari componenti ed integrazione degli
    stessi.
  • Analisi di compatibilità reciproca dei componenti integrati.
  • Sviluppo di software di controllo di basso livello (stabilizzazione, generazione traiettorie,
    driver componenti, gestione attuatori, comunicazione realtime) in MATLAB/c/c++ per
    microcontrollori.
  • Sviluppo di software per integrazione componenti e sensori su Arduino o simili.
  • Creazione testbench per sensori (termocamere, lidar, Artva, Recco).
  • Sviluppo di simulatori per sistemi complessi e dinamici (MATLAB + ROS/Gazebo).
  • Realizzazione dei prototipi e relativi test.
  • Selezione di componenti commerciali e progettazione di schede elettroniche per la
    realizzazione della ground station.
  • Progettazione meccanica della ground station ed integrazione dei componenti relativi.
  • Sviluppo di software di controllo di alto livello (gestione della missione, gestione dei payload,
    comunicazioni con ground station) c/c++.
  • Sviluppo di software per ground station c#.
  • Test di volo presso campo di volo.
  • Test di volo in alta montagna in collaborazione con le squadre del Soccorso Alpino del CAI ed il
    Centro Carabinieri Addestramento Alpino Selva di Val Gardena.
  • Sviluppo di applicazioni web per lo storage e l’elaborazione dei dati registrati dai sistemi drone
    remoti.

A seguito l’elenco delle competenze ricercate, ai candidati non si richiede ovviamente la
conoscenza approfondita di tutti i temi elencati ma di gruppi di essi.

  • Modellistica di sistemi dinamici, controlli automatici lineari e nonlineari.
  • Conoscenza approfondita di ROS.
  • Programmazione e sviluppo applicazioni in C/C++.
  • Programmazione e sviluppo applicazioni in C#.
  • Programmazione avanzata di Arduino.
  • Conoscenza di Linux.
  • Conoscenza di protocolli di comunicazione I2C, CAN.
  • Conoscenza dei protocolli TCP/UDP e utilizzo socket.
  • Esperienza con autopiloti per multirotori commerciali e proprietari.
  • Esperienza di utilizzo sensori quali: IMU (accelerometri, giroscopi, magnetometri), barometro,
    sonar, LIDAR, altimetro laser.
  • Conoscenza teorica e implementazione di filtri di stima dello stato e sensor fusion.
  • Conoscenza di elettronica di base (teorica e applicata).
  • Conoscenza ed esperienza di elettronica avanzata e stato dell’arte.
  • Trasmissione radio digitale, radiomodem, videostreaming
  • Esperienza pregressa in utilizzo di strumentazione elettronica: saldatore, breadboard,
    oscilloscopio, generatore di funzioni, multimetro.
  • Esperienze in prototipazione rapida che include: microcontrollore, sensori ed attuatori.
  • Conoscenza di programmi CAD, Autocad e PTC Creo.
  • Conoscenza di normative SAPR.
  • Ottima conoscenza di lingua inglese scritta e parlata.
  • Esperienza di pilotaggio droni.
  • Conoscenza del protocollo MAVlink.
  • Conoscenza di MATLAB/Simulink.
  • Conoscenza di base di meccanica.
  • Conoscenza dei principi di aerodinamica.

Maggiori informazioni o invio della candidature presso:
Aslatech, alla C.A. di Andrea Sala info@aslatech.com

Approfondimenti sul progetto Airborne

2148 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: